Archivio degli autori Campus Giordano Bruno

Il Dizionario del Transurfing

Corrente delle varianti
Le informazioni si trovano nello spazio delle varianti in modo stazionario, in for­ma di matrice. La struttura delle informa­zioni è organizzata in catene, legate le une con le altre. I rapporti di causa-effet­to generano la corrente delle varianti. 

Freiling
Il Freiling è una tecnica efficace di gestione delle relazioni interpersonali, ed è una parte integrante del Transurfing. Il principio fondamentale del Freiling si può formulare nel modo seguente: Rinunciate all’intenzione di ottenere, sostituitela con l’intenzione di dare e otterrete ciò a cui avete rinunciato.

Linea della vita
La vita dell’uomo, come un qualsiasi altro movimento di materia, appare come una catena di cause ed effetti. L’effetto, nello spazio delle varianti, è sempre collocato vicino alla sua causa. Come uno scaturisce dall’altro, così i settori vicini dello spazio si dispongo­no in linee della vita. Gli scenari e le decorazioni dei settori che si trovano su una stessa linea della vita sono più o meno omogenei per qualità. La vita dell’uomo scorre ritmicamente lungo una linea fino a che non compare un evento che cambia significativamente lo scenario e le decorazioni. Allora il destino fa una svolta e passa su un’al­tra linea.

Pendolo
Quando dei gruppi di persone cominciano a pensare in una stessa direzione, le loro “onde mentali” si sovrappongono e nell’oceano di energia si creano delle strutture energetiche d’informazione invisibili ma reali: i pendoli. Queste strutture cominciano a svilupparsi in modo autonomo e a sottomettere le persone alle loro leggi. Una persona, capitata sotto l’influenza di un pendolo distruttivo, perde la libertà ed è costretta a diventare un ingranaggio di un grande meccanismo.

Potenziale Superfluo
Il potenziale superfluo è una tensio­ne, una perturbazione locale in un campo energetico omogeneo. Un ta­le tipo di disomogeneità viene creato dall’energia mentale quando a un de­terminato oggetto viene attribuito un significato eccessivo. Il desiderio, per esempio, è un potenziale superfluo, poiché aspira ad attirare l’oggetto bra­mato lì dove esso è assente. Il deside­rio ansioso di avere quello che non si ha crea uno “sbalzo di pressione” che genera il vento delle forze equi­libratrici. Altri esempi di potenziali supeflui: insoddisfazione, condanna, entusiasmo, venerazione, idealizza­zione, sopravvalutazione, disprezzo, vanagloria, il senso di superiorità, il senso di colpa e di inferiorità.

Segni
I segni conduttori sono quelli che indi­cano una svolta imminente della cor­rente delle varianti. Se incombe qualcosa in grado di esercitare un’influenza sostanziale sul corso degli eventi, com­pare un segno che lo indica. Quando la corrente delle varianti fa una svolta, passate su un’altra linea della vita.

Spazio delle varianti
Lo spazio delle varianti è una struttura d’informazione. Si tratta di un campo d’informazioni infinito, contenente tut­te le varianti di tutti i possibili eventi. Si può dire che nello spazio delle varianti c’è tutto quello che è stato, c’è e ci sa­rà. Lo spazio delle varianti serve da cli­ché, da piano cartesiano del moto del­la materia nello spazio e nel tempo. Sia il passato che il futuro sono conservati in questo campo in modo stazionario, come se si trattasse di una pellicola ci­nematografica, e l’effetto del tempo si coglie solo in seguito allo spostamento di un singolo fotogramma, in cui si ma­nifesta il presente.

Transurfer
Libero da legami di dipendenza e consapevole di ogni cosa che fa, il Transurfer non attribuisce mai troppa importanza agli eventi, che in questo modo perdono la loro connotazione positiva o negativa e non hanno più il potere di influire sulla sua esistenza. Attento a non disperdere la propria energia lottando inutilmente contro i pendoli – strutture mentali vincolanti che si rafforzano quanto più le persone danno loro risonanza – egli preferisce essere spettatore attivo invece che attore, assumendo in questo modo una prospettiva più distante, rilassata e obiettiva.

Transurfing
E’ un nuovo fenomeno culturale che rinnova completamente il modo di interpretare la realtà e “governare” il proprio destino. Applicando i principi del surf, il Transurfing insegna a scivolare  senza sforzo tra le onde del quotidiano e a cavalcare la vita con leggerezza,  senza affondare mai.

Pillole di Transurfing

Una pillola di Transurfing al giorno per conoscere e vivere i principi del metodo

Se non conoscete ancora i principi del Transurfing leggere, giorno dopo giorno, queste “pillole” che illustrano i principi fondamentali del metodo. I frammenti delle pillole sono tratti dal testo di Vadim Zeland “Transurfing in 78 giorni” edito da Macro.

Sul testo Zeland suggerisce di leggere l’interpretazione di un principo e durante l’intero giorno seguire quello che c’è scritto. Il giorno seguente, affrontare il principo successivo, senza dimenticare di praticare quello già studiato. Buona lettura e buona fortuna!!

Giorno 1

Giorno 2

Programma del Corso

Il corso si sviluppa in due livelli (base e avanzato) di 3 we ciascuno che si svolgeranno sempre nei fine settimana, a cadenza mensile, per un totale di 6 week end e 120 ore di lezione e di laboratori esperienziali. Durante il percorso oltre alle tecniche specifiche del Transurfing, verranno effettuate sessioni di apprendimento delle seguenti metodologie: Visualizzazione Guidata, Meditazione, Esercizi di focalizzazione dell’Attenzione e Guida ad una Sana Alimentazione, in relazione agli aspetti pratici del Transurfing. Al termine del Corso Avanzato verrà rilasciato un attestato di partecipazione di Operatore Transurfing

PRIMO LIVELLO (BASE)

(60 0RE – 3 WEEK END)

I FONDAMENTI DEL TRANSURFING

La partecipazione al Corso di Primo Livello prevede la seguente Bibliografia: La Trilogia dei Bestseller (lo Spazio delle Varianti – Il Fruscio delle Stelle del Mattino – Avanti nel Passato) – Transurfing in 78 giorni – Le Regole dello Specchio (La Gestione della realtà – Le mele cadono in cielo). Tutti editi da Macro Edizioni

SEMINARIO 1 – PRIMA GIORNATA (SABATO 10 ore): L’ENIGMA DEL GUARDIANO

  1. Il vero significato del verbo “scegliere”. Ci accade sempre cio’ che scegliamo.
  2. Un unico codice molteplici interpretazioni. La molteplicità delle Varianti
  3. Lo spazio delle varianti: campi di informazione del tutto. Lo Scenario e le Decorazioni. Linee della Vita e settori delle varianti. Cambiare lo scenario: la scelta della variante ottimale. Direzioni di pensiero e strutture energetiche di informazione.
  4. I Pendoli: struttura e funzionamento. Cos’è un eggregore e qual è il suo potenziale. Lo sfruttamento dell’energia da parte dei pendoli. Contrapposizione, battaglia e distruzione. Seduzione e manipolazione del Pendolo. Gli “strumenti” del pendolo: ansia, paura, insicurezza, senso di colpa, insoddisfazione, illusione ecc.
  5. Liberarsi dai pendoli e trasformarne l’energia

SEMINARIO 1 – SECONDA GIORNATA (DOMENICA 10 ore): LA RUOTA DELLA FORTUNA E L’UCCELLO AZZURRO

  1. L’antipode del pendolo: la libertà di scelta
  2. Il boomerang: il ritorno dei pensieri
  3. La Trasmissione: tenere vivo il ricordo.
  4. Sincronizzarsi sulla frequenza d’onda della fortuna
  5. Forze Equilibratrici e Potenziali Superflui. Insoddisfazione e condanna. Dipendenza. Disprezzo e Vanagloria. Superiorità e Inferiorità. Avere e non avere. Senso di Colpa. Il denaro. La Perfezione. L’importanza. Contrastare le Forze Equilibratrici.

SEMINARIO 2 – PRIMA GIORNATA (SABATO 10 ore): IL FRUSCIO DELLE STELLE DEL MATTINO

  1. I ricambi generazionali nello spazio delle varianti: lo strato singolo di mndo
  2. L’imbuto del Pendolo e il Passaggio Indotto: partecipare attivamente ai “disastri” esterni. Catastrofi, guerre, disoccupazione, epidemie, panico, povertà.
  3. La corrente delle varianti: i segni e il loro funzionamento. Il concetto di “campo di informazione”: designazioni sensate e insensate.
  4. Il fruscio delle stelle del mattino: Ragione e Anima. La voce dell’ Anima: l’attivazione del Guardiano Interiore. Le tre modalità di reazione: il Questuante, l’Offeso e il Guerriero. I Segni conduttori. Abbandonare il controllo e abbracciare la semplicità

SEMINARIO 2 – SECONDA GIORNATA (DOMENICA 10 ore): DOVE SCATURISCONO I SOGNI

  1. Il risveglio: i sogni lucidi.
  2. Il potere dell’Intenzione: intenzione interna ed intenzione esterna
  3. L’Immaginazione come “generatore di idee”
  4. Acquisire il controllo della realtà: la consapevolezza estraniante. Osservazione e scelta dello scenario della propria realtà. I primi passi del mago: il potere delle illusioni e la curvatura della realtà
  5. Il proiettore e le diapositive e il potere dell’Importanza. La visualizzazione del Fine e la visualizzazione del Processo. Le catene di transfer e la capacità di essere pronti ad avere e donare.

SEMINARIO 3 – PRIMA GIORNATA (SABATO 10 ore): LE POSSIBILITA’ POTENZIALI

  1. Unità di Anima e Ragione. Come parlare la lingua dell’Anima. Il Mago e l’Angelo Custode.
  2. La Freile dell’Anima: istruzioni per l’uso. Il freiling come tecnologia delle relazioni
  3. Diapositive uditive e frame. I Fini e le Porte: come “scegliersi le cose”
  4. L’aderenza al proprio fine e la forzatura degli stereotipi.
  5. Ancora sul potere dell’ Intenzione. Ispirazione, Realizzazione e Rianimazione del Fine

SEMINARIO 3 –SECONDA GIORNATA (DOMENICA 10 ore): VERSO LA CREAZIONE DEL FILM

  1. Il potenziale energetico e i suoi nemici. Incrementare il potenziale energetico. (Esercizi di Visualizzazione)
  2. L’energia dell’Intenzione e il suo processo
  3. Ancora sul Freiling: l’energia dei rapporti e l’indulgenza.
  4. La coordinazione: una strada per il raggiungimento dei propri fini.
  5. Transazione, Scivolamento e Cessazione della battaglia

SECONDO LIVELLO (AVANZATO)

(60 0RE – 3 WEEK END)

REALITY TRANSURFING. APPLICAZIONI ESPERIENZIALI

La partecipazione al Corso di Secondo livello Livello prevede la seguente Bibliografia: Reality Transurfer. Il Proiettore – Scardinare il Sistema Tecnogeno – Transurfing Vivo.Oltre i cnfini della Matrix – Editi da Macro Edizioni Tafti la Sacerdotessa edito da OM Edizion

SEMINARIO 1 – PRIMA GIORNATA (SABATO 10 ore): LE MELE CADONO IN CIELO

  1. Realtà fisica e realtà metafisica delle Varianti. Origine dell’Intenzione, Controllo della Realtà e Legge della Sfortuna
  2. Come lavorare sui Pendoli e stabilire la propria struttura.
  3. I fabbricatori di Specchi: Essere Arbitri e non Vittime. Come trasformare la realtà in Sogno Lucido. Dal “ricevere” al “creare” il proprio mondo. Coscienza tecnogena e cattura dell’attenzione. L’artefatto d’intenzione
  4. Energia fisiologica – Energia libera – Canali Energetici. Transurfing e Alimentazione: sostanze vive e sostanze morte. Alimentazione, Movimento e Intenzione. Elementi di Sana Alimentazione
  5. Oneri, Sportello, Mollette, Dipendenze: il disallineamento. La Dichiarazione Costante, l’Azione la Trasmissione dell’Intenzione e la Creazione del proprio Film

SEMINARIO 1 –  SECONDA GIORNATA (SABATO 10 ore): POSSO FARE TUTTO

  1. I piccoli passi per il successo della propria realtà: determinare lo scopo del viaggio. Filtrare i pensieri e imparare a gestire la propria attenzione
  2. Imparare ad ascoltare la propria Anima: liberarsi dagli atteggiamenti negativi. Offrire il proprio gioco al pendolo. Determinare i propri veri bisogni. Determinare l’ importanza (pratica esperienziale dell’importanza decrescente). Non fare nulla (un altro modo di ascoltare la propria anima)
  3. Essere attenti al momento: l’attivazione della consapevolezza. Scegliere consapevolmente la propria posizione e condizione. Imparare a coordinare tutte le informazioni della mente. Il generatore di intenzioni per raggiungere l’ obiettivo. Vivere ogni giorno come se fosse l’unico
  4. Sentire il potere personale e aumentare la propria energia. Lasciar andare: rilasciare energia gratuita. Definire le proprie porte. L’unità di Mente, Anima e Corpo
  5. Padroneggiare la tecnica del Freilin

SEMINARIO 2 – PRIMA GIORNATA (SABATO 10 ore): UTILIZZARE IL PROIETTORE 1

  1. Cos’è il Proiettore e qual è la sua funzione
  2. Essere Ricevitori o essere trasmettitori
  3. Costruire il proprio film: Diapositive, Dichiarazioni e Constatazioni
  4. Gestire il proiettore (lavoro esperienziale): Come esprimere le forme pensiero (dalle azioni alle parole – dalla realtà fisica alla realtà metafisica). I temi delle diapositive e la loro costruzione. Lo schema per attivare il processo: dal fine al movimento, dalla leggerezza al benessere
  5. Dalla ricezione passiva alla trasmissione attiva: girare il proprio film consapevolmente e sistematicamente

SEMINARIO 2 – SECONDA GIORNATA (DOMENICA 10 ore): UTILIZZARE IL PROIETTORE 2

  1. L’importanza del punto di osservazione interno ed esterno (esercitazione pratica): dove sono; cosa succede; cosa sto facendo; perché lo faccio; perché lo faccio proprio così; sono attivo (ricevitore) o proattivo (trasmettitore).
  2. Scardinare l’illusione dello Specchio
  3. Ricordare – Svegliarsi – Focalizzare e spostare il punto di Attenzione
  4. L’evento doloroso come risorsa e il Principo di Coordinazione dell’Attenzione
  5. Lavoro Esperienziale di analisi e redazione personale, su esempi di Diapositive – Dichiarazioni – Intenzioni sui seguenti temi: Relazioni; Lavoro; Benessere Economico; Salute; Aspetto Fisico; Lo Sviluppo Personale; L’Energia. Esercizi di visualizzazione e meditazione

SEMINARIO 3 – PRIMA GIORNATA (SABATO 10 ore): TAFTI LA SACERDOTESSA 1

  1. Movimento e trasformazione, Sogno e Realtà. La Sceneggiatura della propria vita come “programma esterno al sé”. La struttura del personaggio. Sceneggiatura interna e sceneggiatura esterna. L’attenzione e il risveglio: passato e futuro sono “informazioni”.
  2. Cambiare la realtà del fotogramma presente per determinare il futuro: la Treccina Energetica, come gestirla e impostare la realtà.
  3. L’illusione dell’immagine e dell’azione. Ci accade quello che siamo, non quello che desideriamo.
  4. L’algoritmo di illuminazione del fotogramma, la Riconfigurazione, La Trasfigurazione, la Metafora.
  5. La nuova sceneggiatura. La presenza duale. Lasciar andare e trarne beneficio

SEMINARIO 3 – SECONDA GIORNATA (SABATO 10 ore): TAFTI LA SACERDOTESSA 2

  1. Il ruolo positivo del danno: ripulire la realtà. Attenzione, Intenzione e Fine
  2. Le Scintille della Forza Creatrice. Seguire il Flusso imparando e Sentendo “i Comandi della Forza”. Attivare la treccina e impostare la realtà
  3. Imparare gli algoritmi: dal volere al dare, dal rifiutare all’accettare. Dal segno – al segno +. Aiutare gli altri nella loro autorealizzazione reca beneficio alla propria.
  4. Fuori e dentro lo specchio: simulare la realtà desiderata e muovere se stessi in un’altra realtà. Accendere in se’ la scintilla del Creatore. Accettare i difetti e potenziare i pregi.
  5. Il metodo dei tre conseguimenti. La tecnica della simulazione. Le Forme pensiero e i Marker pensiero. Incarnazioni passate e flussi. Essere Lada e IRRADIARE.

Cos’è il Transurfing

Cos’è il Transurfing

Il Transurfing è un metodo elaborato dal fisico russo Vadim Zeland, che presenta un modo nuovo di creare la propria realtà conciliando la propria essenza animica con la ragione e “scivolando” tra tutte le possibili situazioni che potrebbero manifestarsi nella nostra vita, scegliendo di conseguenza e lasciando manifestare solo gli scenari a noi più favorevoli.

Sicuramente voi, come tutti, vorreste vivere nell’agio, in prosperità, senza malattie e sconvolgimenti esistenziali.

La vita, tuttavia, dispone diversamente e vi fa girare come una barchetta di carta in mezzo a correnti impetuose. Nel rincorrere la felicità avrete forse già provato tanti percorsi conosciuti.

Ma, dite la verità, quanto siete veramente riusciti a raggiungere nell’ambito del modo tradizionale di vedere la realtà?

Il Transurfing è una tecnica potente, in grado di fornire gli strumenti necessari per creare cose impossibili da un normale punto di vista, e più precisamente per gestire il vostro destino a vostro piacimento. Nessun miracolo, però. Vi aspetta qualcosa di ben altra entità. Vi toccherà convincervi che la realtà ignota è molto più stupefacente di qualsivoglia misticheria.

Il Transurfing non è una nuova tecnica di autoperfezionamento ma un modo fondamentalmente nuovo di pensare e operare per ottenere la realizzazione dei propri desideri. Badate bene: non raggiungere ma proprio ottenere. E non per cambiare se stessi sibbene per ritornare a sé.

Tutti noi commettiamo tanti errori nella nostra vita, e ci ritroviamo poi a sognare di ritornare indietro nel tempo per correggere tutto. Io non vi prometto “un biglietto di seconda classe per l’infanzia”, ma sostengo che gli sbagli si possono correggere e sarà quasi come ritornare al passato o, per meglio dire, “avanti nel passato”.

Reality Transurfing – Lo Spazio delle Varianti (Vadim Zeland)

Corso di Alta Formazione in Naturopatia

La libertà comincia dall’ironia. (Victor Hugo)
Formarsi sorridendo 😊

Piano di studi quadriennale per un totale di 1880 ore di formazione
1480 ore frontali e di laboratorio + 400 ore di tirocinio
Didattica Modulare: 34 Moduli distribuiti in 18 fine settimana annuali

I moduli potranno essere frequentati anche da uditori esterni, ai quali saranno riconosciuti i crediti formativi ottenuti qualora intendessero iscriversi come studenti ordinari al Corso di Alta Formazione in Naturopatia. Per ogni modulo completato verrà rilasciato l’Attestato Finale
L’Anno Accademico parte dal mese di Ottobre e si conclude a Luglio, ma grazie al sistema modulare potranno essere accettati allievi in qualsiasi momento dell’anno.

Per ottenere l’attestato finale di Naturopata Professionista e potere quindi esercitare la libera professione e iscriversi alle Associazioni di Categoria sarà necessaria la frequenza e i relativi esami di tutti i 34 moduli.

Perchè ci si può anche formare con serietà….ma anche con un pizzico di ironia e di autoironia e con la gioia di farlo.
Perchè da noi si formano Coscienze…non solo Intelligenze

Sede centrale ROMA: Via Terni, 62 00182
tel: 06 69 37 6052 – cell: 329 596 8542
https://www.facebook.com/universitapopolaregiordanobruno/
https://www.facebook.com/groups/unipopgbroma/
Coordinatore Didattico: Marcello Ottolenghi
*************************************************
Sede EMPOLI: Via Dei Cappuccini, 88 – tel. 3400625667
https://www.facebook.com/groups/unipopgbempoli/
Coordinatore Didattico: Veerag Celano
*************************************************
Segreteria sede Milano: tel. 351 930 6290
https://www.facebook.com/groups/unipopgbmilano/
Coordinatore Didattico: Gianandrea Rizzo
*************************************************
Segreteria sede Napoli: tel. 3397666500
https://www.facebook.com/groups/unipopgbnapoli/
Coordinatore Didattico: Salvatore Compagnone

Corso di Alta Formazione in Counseling Generazionale

Perchè da noi si studia con allegria!!!! Anche ironizzando su cose molto serie!!

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN COUNSELING GENERAZIONALE
Il corso ha una durata triennale e prevede un totale di 900 ore, in base alle linee guida della Associazione Nazionale di Counseling, Assocounseling, così distribuite:
450 ore teorico esperienziali 
150 ore di supervisione didattica
150 ore di tirocinio interno
150 ore di percorso individuale e di gruppo

UNIVERSITA’ POPOLARE GIORDANO BRUNO
Roma – Empoli – Milano – Napoli
email: info@campusgiordanobruno.it
www.campusgiordanobruno.it

Sede centrale ROMA: Via Terni, 62 00182
tel: 06 69 37 6052 – cell: 329 596 8542
https://www.facebook.com/universitapopolaregiordanobruno/
https://www.facebook.com/groups/unipopgbroma/
Sede EMPOLI: Via Dei Cappuccini, 88 – tel. 3400625667
https://www.facebook.com/groups/unipopgbempoli/
Coordinatore Didattico: Veerag Celano
Segreteria sede Milano: tel. 351 930 6290
https://www.facebook.com/groups/unipopgbmilano/
Coordinatore Didattico: Gianandrea Rizzo
Segreteria sede Napoli: tel. 3397666500
https://www.facebook.com/groups/unipopgbnapoli/
Coordinatore Didattico: Salvatore Compagnone