Gnosis: Scienze dello Spirito

Il termine gnòsi deriva dal greco antico γνῶσις (gnòsis), vocabolo comune il cui significato originario era “conoscenza”. La parola gnosi indica una forma speciale di conoscenza, che non procede dall’esperienza né a partire da principi o postulati, ma si realizza come dono, attraverso una illuminazione interiore, al termine di un percorso, spesso misterico.

Questo settore del nostro Istituto si propone di esaltare la gnosi, la conoscenza, in tutte le sue forme e aspetti. Nella convinzione che l’Universo ci abbia dato le “chiavi” per “decifrare” questa conoscenza e le abbia distribuite in tutte le “scienze aperte” e metafisiche che conducono alla illuminazione, alla emancipazione, e alla ricerca della verità.

Per meglio comprendere ed avere la “conoscenza”, per una scelta consapevole.

Ciò che ci libera è la gnosi di quello che eravamo di ciò che siamo diventati di dove eravamo, di dove siamo stati gettati, di dove andremo, di ciò da cui siamo redenti, di cosa sia veramente nascere e di cosa sia veramente rinascere (Credo gnostico del II secolo d.c., Estratti da Teodoto 78.1)

Gli uomini credono di avere la terraferma sotto i piedi e di possedere una potenza vera; si credono perfettamente a casa loro sulla terra e s’attribuiscono molta importanza, mentre non sanno da dove vengono né dove vadano, e sono trascinati attraverso la vita come da una corda invisibile (Frithjof Schuon, Sguardi sui mondi antichi)